Visual Composer aggiungere un contenitore

Il visual composer permette di creare anche contenitori vediamo come fare.

Il mio caso per esempio è quello di poter creare un contenitore dove poter aggiungere elementi di un certo tipo, ad esempio slide, in uno slider.

In questo caso il contenitore è un slider container, e gli elementi che si potranno aggiungere sono solo slider.

Per poter creare un contenitore dobbiamo agire come al solito nel file delle functions.

Dopo che il composer è stato inizializzato, facciamo scattare la funzione init_vc_slide. Con vc_map, mappiamo la classe Slider Container, con base vc_slider_container, i child possono essere solo gli shortCode vc_slide, show_settings, nasconde la possibilità di settare le opzioni per questo contenitore, essendo un contenitore, non necessita di particolari opzioni.

WPBakeryShortCodesContainer è la classe che estendiamo per permettere al container di ereditare tutte le features. Usiamo vc_map_update per dire al composer che vc_slide ha un solo padre contenitore che è appunto vc_slider_container.

Per quanto sembra complesso, tale codice permette di creare degli elementi contenitore personalizzati alle proprie esigenze. In questo caso possiamo quindi creare gli shortcode nelle opzioni del Composer.

Si trovano in My ShortCodes. E’ necessario tale operazione per utilizzare il codice sopra: [vc_slider_container], incolliamo e clicchiamo su parse shortcode e salva i cambiamenti.

Gli shorcode del visual sono fondamentali per aggiungere qualsiasi elemento all’interno del Visual Composer.

 

Sapere da quale processo sono occupate le porte in Windows

Spesso accade che molti processi senza chiederlo occupano delle porte di ascolto.

Esiste un programma molto interessante che permette di sapere molte informazioni su tutte le porte occupate in Windows.

In particolare permette di sapere il processo che le ha aperte, possiamo anche chiudere il processo direttamente dal programma.

Questo sito inoltre offre una serie di utilities che rendono davvero pratica la gestione in Windows.

CatturaPorte

http://www.nirsoft.net/utils/cports.html

Stoppare il servizio di IIS in Windows 8 /10

Il servizio di IIS in WIndows è dannatamente complesso da stoppare, forse perché Microsoft non vuole proprio farti usare Apache, o chissà per quale oscura ragione.

Vediamo come stoppare IIS in Windows 8/10, soprattutto per chi usa due sistemi sulla stessa macchina. Mentre Apache con Xampp di solito non è invasivo, non parte in automatico, questo avviene invece per IIS.

Prima cosa premiamo tasto windows più r, che sta per run, o esegui.

Scriviamo inetmgr, che apre il pannello di amministrazione di Internet information Service. Stoppiamo il servizio di IIS. Questo non basterà chiaramente a liberare la porta 80.

iisPannello

Premiamo sempre il tasto windows e r, e digitiamo services.msc, che ci apre il pannello per la gestione dei servizi.

Cerchiamo Web Deployment Agent Service MsDepSvc, Servizio agente remoto per Microsoft Web Deploy 3.0. Percorso file esegubile: C:\Program Files\IIS\Microsoft Web Deploy\MsDepSvc.exe” -runService:MsDepSvc.

Impostiamo a Manuale TIpo Avvio  e chiccliamo su interrompi, in questo modo al prossimo riavvio non partirà in modo automatico, e la porta 80 resterà libera.

Per completare l’opera limitiamo anche Skype, che anch’esso fa refurtiva della porta 80 senza che alcun cristiano l’abbia chiesto.

Strumenti Opzioni di collegamento, deseleziona usa le porte 80 e 443 per le connessioni in ingresso aggiuntive.

skypeoccupaporte80443

Avremmo anche potuto cambiare la porta di Apache, ma non sempre è comodo, soprattutto per chi deve testare siti in testing, avere un url con :80 non è il massimo.